Category

Senza categoria

Tutto pronto per la messa in onda di Caprissima, il nuovo reality fashion project che porta in TV (ed ovviamente sul web), il concetto di moda in senso più ampio, trasportato nel mondo dei sempre più diffusi reality show.

Sulle spiagge del Cilento, e più nello specifico a Capaccio (SA), dove ha sede il celebre sito archeologico di Paestum (diventato Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1998), cinque giovanissimi tra modelle e modelli, si sono messi in gioco per un reality show nuovo, che ha messo in primo piano il Made in Italy.

Ed è così che la Capri Home lancia il suo primo format TV dedicato al mondo della moda: non una competizione, bensì una messa in evidenza di tutto ciò che è made in Italy e che evoca le atmosfere Capresi e della Costiera Amalfitana per la propria casa.

Ad animare questo programma la conduttrice Magda Mancuso, che ha accompagnato i cinque protagonisti di Caprissima in una giornata dedicata ad uno shooting fotografico, per la realizzazione del catalogo della stessa Capri Home con la linea bagno e la linea casa. I protagonisti di questa avventura televisiva sono stati il top model Carlo Vecchione (già testimonial della linea), Chiara Cernicchiara, Antonio Tortorella, Dario Rea e Annamaria Pietropaolo.

A raccontare il progetto è il founder ed art-director Luis Arsenio che precisa: “Caprissima è un progetto nato da una mia idea, scaturito dall’esigenza di lanciare le collezioni 2021 con i nostri tessuti ispirati alle maioliche della Costiera Amalfitana e dell’Isola di Capri, ispirati al Made in Italy”.

Fervono già i preparativi per la seconda puntata, dove sarà protagonista, invece, la nuova linea tessile e quella costumi da bagno.

La regia è affidata a Gianni De Somma, la fotografia a Davide Sol e le musiche a cura di Sasà Giglio. La location che ha ospitato l’evento è La Conca degli Dei. Il primo episodio in onda sull’emittente MiA-TV è stato lanciato il 17 Maggio 2021 alle ore 21.

Dopo le prime tre sessioni del progetto “SATWORK”, acronimo per “Safe AT WORK” che prevede l’allestimento di un Laboratorio mobile, dotato di tecnologie SATCOM e NAVSAT, per la realizzazione di campagne di screening rapidi sul Covid-19 in aree interessate da divario digitale ed infrastrutturale, arriva anche a Napoli in via Docleziano e le aree interne della Provincia di Avellino. In queste nuove sessioni di screening si utilizzeranno prioritariamente Tamponi Rapidi Antigenici della Technogenetics, in luogo dei Test rapidi anticorpali, per potenziare il presidio diagnostico concentrandosi maggiormente sull’individuazione di soggetti con potenziale carica virale.

Le tappe precedenti hanno visto percentuali di adesioni notevoli: a Benevento presso l’Asi Ponte Valentino la percentuale dei soggetti che hanno effettuato lo screening rispetto ai prenotati è stata dell’87,05%, positivi RT rispetto al totale dei soggetti sottoposti a screening 5,36%; ad Avellino nell’Asi di Pianonardin la percentuale dei soggetti che hanno effettuato lo screening rispetto ai prenotati 80,87%, mentre i positivi RT rispetto al totale dei soggetti sottoposti a screening è stato del 3,23%. Infine, ad Agnano in Napoli la percentuale dei soggetti che hanno effettuato lo screening rispetto ai prenotati è stata dell’85,48%, i positivi RT rispetto al totale dei soggetti sottoposti a screening 9,43%. In tutte e tre le sessioni i positivi al tampone rispetto al totale dei soggetti sottoposti a screening è stato pari allo 0%.

I responsabili ricordano che: “Il Laboratorio Mobile è un veicolo opportunamente configurato per la tipologia di attività che dovrà ospitare e dotato di sistemi di telecomunicazione satellitare per la comunicazione – in tempo reale – del personale medico operativo sul campo, quindi telemedicina”.

Lo staff sanitario della Cattedra UNESCO per il progetto SATWORK sarà impegnato tra Napoli e le altre Aree Interne della Campania in provincia di Avellino nelle seguenti prossime missioni:

  • il 14 Maggio in via Docleziano a Napoli
  • il 18 Maggio a San Martino Valle Caudina (Avellino);
  • il 19 Maggio a Bacoli (Napoli);
  • il 20 e 21 Maggio a Mirabella Eclano (Avellino);
  • il 25 Maggio a Sant’Angelo dei Lombardi insieme al Comune di Flumeri (Avellino).

Gli organizzatori fanno sapere che n ciascuna delle predette missioni saranno sottoposti a test per il Covid-19 al massimo 100 soggetti al giorno.

Il progetto è finanziato dall’ESA (European Space Agency) nell’ambito del programma “Space in Response to COVID-19 – Outbreak in Italy ed ha come partner industriali Kell srl, Euro.Soft e Srl Mapsat Srl. partner Scientifico la Cattedra Unesco – Federico II “Educazione alla Salute e allo sviluppo sostenibile” ed infine, i partner tecnologici Technogenetics S.r.l. e GeneGis GI S.r.l.

Nell’ambito del progetto “Osservatorio Giovani della Regione Campania”, il Dipartimento di Scienze Politiche della Federico II di Napoli sta conducendo una ricerca online sui possibili cambiamenti causati dall’emergenza Covid 19 sui vari aspetti della vita dei giovani e dei giovani adulti italiani che hanno tra i 18 e i 40 anni. 

L’obiettivo dell’indagine è di esplorare ciò che è avvenuto nello studio, nel lavoro, nel modo di abitare, nella costruzione di una famiglia e nei progetti di vita in generale, oltre che le opinioni e gli stati d’animo, a distanza di più di un anno dall’inizio dell’emergenza Covid 19.

“Se rientri nella fascia di età di nostro interesse, ti chiediamo di dedicare un pò di tempo (circa 20 minuti) per compilare il questionario. Il tuo contributo sarà fondamentale per la nostra ricerca e resterà anonimo nel pieno rispetto della tua privacy. Per eventuali domande e curiosità, puoi scrivere all’indirizzo email: [email protected]

Questo il messaggio inserito all’interno del post ufficiale apparso sui social per promuovere la ricerca.

Per chi fosse interessato a compilare il questionario, basta cliccare sul seguente link: https://it.surveymonkey.com/r/36BJ8LG

Paggio Toys lo storico marchio partenopeo che produce giochi e giocattoli per bambini compie 40 anni.

Indimenticabile il jingle: “È un prodotto Linea Paggio” con i suoi giocattoli: Pupetta, Maggiolì, Paggiolotto, Percival il genio Robot, Play in Family e tanti altri che hanno accompagnato milioni di bambini durante interi pomeriggi di divertimento.

Paggio Toys rappresenta un brand di eccellenza nel panorama della produzione di giocattoli in Campania e in tutto il Paese, proponendo sempre prodotti di estrema qualità per i suoi piccoli clienti.

Un’azienda che è andata avanti anche durante il covid-19 e che ha avuto il coraggio di sperimentare, regalando tanti sorrisi ai più piccoli.

Lo storico brand Made in Naples, in occasione del proprio genetliaco, sceglie di puntare sul fenomeno delle scatole da regalo, investendo in innovazione e garantendo la spedizione di quest’ultime direttamente nelle case dei bimbi, in un mondo in cui sono sempre più frequenti gli acquisti online.

Un nuovo box personalizzato e a misura di piccolo cliente, contenente varie sorprese al suo interno, è la novità di questo 2021.

Il prodotto ha già riscosso un grande successo, grazie alle notevoli richieste ottenute durante il periodo pasquale, ed è gettonatissimo anche attualmente negli store dell’azienda: nei quartieri Arenaccia e Fuorigrotta a Napoli, a Nola e Casavatore in provincia, e anche online sul sito dell’azienda.

Covid, parte domani da Benevento il progetto di screening rapidi ‘Satwork’*

Parte domani da Benevento il progetto “SATWORK” che si svilupperà nella Regione Campania. “SATWORK” si rivolge principalmente ad utenti appartenenti ad Insediamenti urbani ed a Comunità Produttive situate in Aree in DIGITAL & INFRASTRUCTURAL DIVIDE che necessitano di interventi sul posto per tenere sotto controllo l’evoluzione dell’epidemia da Coronavirus attraverso l’eventuale identificazione precoce dell’infezione da COVID 19.“SATWORK”, acronimo per “Safe AT WORK”, prevede l’allestimento di un Laboratorio mobile, dotato di tecnologie SATCOM e NAVSAT, per la realizzazione di campagne di screening rapidi sul Covid-19 in aree interessate da divario digitale ed infrastrutturale, nella fase di ripresa delle attività produttive e sociali dell’emergenza italiana. Il Laboratorio Mobile sarà un veicolo opportunamente configurato per la tipologia di attività che dovrà ospitare, e sarà dotato di sistemi di telecomunicazione satellitare per la comunicazione – in tempo reale – del personale medico operativo sul campo. I primi 6 interventi sono previsti presso siti del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale della Provincia di Benevento nelle seguenti date:- 19, 20 e 25 gennaio 2021- 2, 3 e 8 febbraio 2021Il numero totale di “missioni” previste dal progetto sono 32.Il progetto è finanziato dall’ESA (European Space Agency) nell’ambito del programma “Space in Response to COVID-19 – Outbreak in Italy ed ha come partner industriali Kell srl, Euro.Soft e Srl Mapsat Srl. partner Scientifico la Cattedra Unesco – Federico II “Educazione alla Salute e allo sviluppo sostenibile” ed infine, i partner tecnologici Technogenetics S.r.l. e GeneGis GI S.r.l.

Un contributo a fondo perduto ai ristoratori che inseriscono nel proprio menù una sezione dedicata al regime alimentare ipocalorico, ma anche prodotti tipici del territorio con particolare riferimento al Carnevale e alla tradizione palmese.

È questo il senso dell’iniziativa dell’amministrazione comunale di Palma Campania, che ha pubblicato un bando di concorso per lo sviluppo dell’offerta del turismo enogastronomico del Comune.

L’obiettivo è incentivare le imprese palmesi che, attive nell’ambito enogastronomico, concorrono a creare la rete turistica incentrata sui cibi tipici della tradizione di Palma Campania senza dimenticare la corretta alimentazione e la salute.

Possono beneficiare del contributo comunale le imprese che svolgono la propria attività sul territorio di Palma Campania nell’ambito dell’enogastronomia (ristoranti, pizzerie, paninoteche e pub, rosticcerie e tavola calda): basta consultare il bando pubblicato sul sito dell’ente e presentare la domanda entro la fine del mese di gennaio

“Si tratta di un importante strumento di promozione del territorio, attivato grazie all’impegno dell’assessore Luigi Albano: proseguiamo sulla strada della valorizzazione delle nostre eccellenze”, è il commento del sindaco Nello Donnarumma.

La pandemia ha mostrato i limiti del Servizio sanitario nazionale e regionale sui quali occorre intervenire per migliorare l’intero sistema di assistenza. Tra le criticità emerse durante l’emergenza, il ricorso parziale alla medicina territoriale: è necessario affiancare ai medici di famiglia strutture intermedie, assistenza domiciliare efficiente, ma anche ospedali più moderni per costruire un modello di ‘sanità circolare’. Su questo presupposto si fonda il dibattito che verrà alimentato dal webinar ‘La pandemia da Covid-19: ripensare la sanità territoriale’ – organizzato dal Dipartimento di Scienze Sociali, Università Federico II, nell’ambito delle attività dei Master di I e II livello sul management sanitario e sociosanitario – in programma su piattaforma digitale venerdì 15 gennaio dalle ore 9. Previsti i saluti di Matteo Lorito, Rettore Università Federico II; Stefano Consiglio, Direttore Dipartimento di Scienze Sociali Università Federico II; Anna Iervolino, Direttore Generale AOU Policlinico; Fausto Piccolo, Direttore Ordine Medici Napoli e Provincia; Vincenzo Santagada, presidente Ordine Farmacisti Napoli; Gilda Panico, presidente Ordine Assistenti Sociali della Campania; Margherita Ascione, Ordine Professioni Infermieristiche Napoli. Presiede i lavori: Gianfranca Ranisio, Coordinatrice Master Sociosanitari, Dipartimento di Scienze Sociali Università Federico II. Tra i relatori: Ettore Cinque, assessore regionale al Bilancio, Ugo Trama, Dirigente Politica del Farmaco della Regione Campania impegnato nella campagna di somministrazione del vaccino. Per iscriversi: www.lomea.it. Per informazioni: [email protected]; [email protected]; www.mastersociosanitario.com.

Gli artisti aderenti all’Art Construit International e al Movimento Madi Internazionale Italia espongono alla rassegna “CONVERGENCES”, in programma a Parigi presso Espace Christiane Peugeot dal 6 al 19 ottobre 2020, con il patrocinio del Comune di Parigi. All’inaugurazione la mostra sarà presentata dai direttori David Apikian e Milija Belic. Tra gli artisti presenti, anche cinque napoletani in rappresentanza del Movimento Madi Internazionale: Aldo Fulchignoni, Enea Mancino, Renato Milo, Antonio Perrottelli e Marta Pilone.

Nell’ambito del programma nazionale della Giornata europea delle Fondazioni ‘RisuonaItalia’ organizzata da Acri e fissata per il 1 ottobre, giovedì alle ore 18 nel cortile della sede della Fondazione Banco di Napoli in via Tribunali 213 a Napoli si terrà il concerto di Scalzabanda, banda musicale composta da ragazzi del quartiere Montesanto. Il progetto ha avuto inizio a febbraio 2012 e coinvolge attualmente circa 75 giovani e giovanissimi musicisti, a partire dai 5 anni, provenienti da contesti socio-economici eterogenei. L’obiettivo principale del progetto è realizzare un percorso d’integrazione sociale attraverso la pratica musicale collettiva. Ad inizio 2020, la Fondazione Banco di Napoli ha finanziato le attività di Scalzabanda per l’acquisto di attrezzature e per gli incarichi di collaborazione dei maestri di musica, senza fermarsi neanche durante il periodo di lockdown. Saranno presenti: il presidente della Fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto; il presidente dell’associazione Scalzabanda, Antonella Liccardo; il responsabile del progetto Antonio Poli. L’evento si svolgerà nel rispetto delle prescrizioni anti-Covid.

Markett il party rivelazione della night life che celebra i miti della cultura pop internazionale per la prima volta in esclusiva è pronto a stupire il pubblico dell’HUB a Capodanno, martedì 31 dicembre 2020 dalle ore 00:00 alle 06:00 in via Appia a S. Antimo, per dare il benvenuto al 2020 nel miglior modo possibile.

L’evento culto del by night italiano accenderà ancora una volta le vetrine del club grazie ad uno show rinnovato, reduce dall’incredibile successo ottenuto nella tappa marchigiana.

“Il successo che lo show ha ottenuto nelle Marche è stato incredibile, segno che questo party non smette di rendere il pubblico sempre più protagonista! Per questo abbiamo deciso di festeggiare il nuovo anno mettendoci ancora in vetrina, per dimenticare il passato e vivere un futuro ricco di gioia, emozioni e sano divertimento”- spiega Gio Setola, l’art director che ha concepito il format.

A dare un valore aggiunto al party sarà la location: Hub, non un semplice club ma uno spazio di interazione e interconnessione tra la dimensione digitale e quella reale: una vera e propria capsula ricca di “connessioni umane” e non virtuali.

Un luogo in cui le percezioni prendono vita e in cui tutti i sensi sono stimolati. Un centro dove la musica diventa emozione e prende energia dai numerosi mondi che la night life può creare.

 

 

Markett ha inaugurato qualche mese fa il suo Winter Tuor che è partito da Napoli alla volta di numerose città italiane.

La nuova stagione prevede un party più spettacolare, più esclusivo e più divertente di prima, ma con l’immancabile obiettivo: animare i clubbers mettendoli in vetrina e rendendoli assoluti protagonisti del party.

Lo show che celebra i miti della cultura pop internazionale grazie a musica e sano divertimento aspetta il pubblico per festeggiare l’inizio di un nuovo anno, che sarà ricco di successi per chi deciderà di mettersi in vetrina per dimenticare il passato e vivere un futuro da protagonista assoluto.

Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode. centro assistenza compressori, centro assistenza compressori kaeser, compressori ricondizionati, kaeser News Italia