Monthly Archives

luglio 2019

Farsi Impresa, pubblicato il secondo avviso per le misure di autoimprenditorialita’

Sonia Palmeri: “I percettori saranno seguiti passo dopo passo, nella realizzazione della propria idea d’impresa!”

Buone notizie per il mondo del lavoro in Campania. Lunedì 15 luglio 2019 è stato pubblicato sul BURC il secondo avviso per le misure di autoimprenditorialità per ex percettori di ammortizzatori sociali, attualmente senza reddito.

Come per il primo avviso, il primo passo è recarsi presso il centro per l’impiego di residenza per un colloquio di orientamento. In seguito si verrà supportati dagli operatori di Sviluppo Campania, per la fattibilità dell’idea progettuale.

Tutte le notizie sono presenti all’interno del BURC.

Visto il grande successo del primo avviso, la Regione ha emesso il secondo avviso per questa misura di politica attiva al lavoro, tutta “campana”.

“Grazie al prezioso supporto degli esperti di Sviluppo Campania i percettori saranno seguiti passo dopo passo, nella realizzazione della propria idea d’impresa!” – afferma l’assessore al Lavoro Sonia Palmeri.

È possibile scaricare il bando al seguente link: https://bit.ly/2Sm9feL

Una folla di bambini del quartiere Forcella ha popolato le due serate d’eccezione svoltesi nel cortile della Fondazione Banco di Napoli in via Tribunali 213. L’occasione straordinaria per soddisfare la loro curiosità è venuta dalla decisione del presidente Rossella Paliotto di aprire le porte della Fondazione alla città nel nome della cultura e della solidarietà, le protagoniste di entrambe le iniziative organizzate in collaborazione con Autism Aid Onlus. “Dovete tenerle sempre aperte queste porte”, l’invito rivolto dai ragazzini di Forcella – tra gli 8 e gli 11 anni – alla Paliotto che l’ha immediatamente accolto: “Da settembre avvieremo una programmazione di eventi finalizzata ad aprire sempre più la Fondazione alla città affinché diventi luogo di confronto e crescita sociale e culturale”.

Venerdì si è svolto lo struggente concerto ‘Storie di tango’ con musiche di Astor Piazzolla eseguite dal gruppo di musicisti di origini molisane composto da: Pasquale Farinacci, Mario Muccitto, Gianluca De Lena, Basso Cannarsa e Morris Capone. Il sabato pomeriggio è stato dedicato alle ‘Letture con gelato’ eseguite da Carmen Femiano e tratte dal libro ‘Martina, la bambina tartaruga’ di Chiara Patarino. Al termine degli spettacoli, è stato offerto un gelato artigianale a tutti i presenti dalla Gelateria ‘Al Polo Nord’.  Le due serate sono state realizzate nell’ambito del progetto di Autism Aid onlus riguardante l’“Erogazione di servizi specifici per la fruizione delle risorse culturali e la realizzazione di attività di animazione e partecipazione culturale a beneficio di Persone con autismo” finanziato dal Programma Operativo Nazionale (Pon) “Cultura e Sviluppo” Fesr 2014-2020.

Il più giovane Project Manager di Italia è di Secondigliano.

Vincenzo Vinciguerra, classe 1984, ha conquistato il titolo dopo il superamento dell’esame presso AICQ SICEV di Milano.

Vincenzo Vinciguerra è nato è cresciuto nella periferia Nord di Napoli, in anni difficili, attraversati e segnati dalla malavita, e dalle note guerre tra i clan camorristici, raccontate nelle famose pagine di Gomorra.

 

Mentre i bimbi giocavano a calcio Vincenzo leggeva i giornali che gli procurava il nonno, desideroso che il nipote, che portava il suo nome, diventasse un giorno qualcuno. Ma Secondigliano e Scampia erano luoghi nei quali era facile cadere in mani sbagliate, senza luoghi di aggregazione o di svago che togliessero i ragazzi dalla strada, su quella stessa in cui il tuo migliore amico poteva spacciare droga o maneggiare armi, Vincenzo Vinciguerra ha deciso di rifugiarsi nei libri e nello studio, prefissarsi mete e obiettivi da raggiungere.

Si è laureato in Scienze dell’Educazione e della formazione e in Politiche Sociali e del Territorio all’Università Federico II. Autore del volume: “Dall’autenticità alla Mcdonaldizzazione di Napoli”, prossimo in uscita un secondo libro, al vaglio di varie case editrici nazionali, sarà inerente al welfare aziendale, demografia e immigrazione e neet.

Si è specializzato in politiche attive e finanza agevolata fino a conseguire il titolo di Project Manager: responsabile unico dell’avvio, pianificazione, esecuzione, controllo e chiusura di un progetto facendo ricorso a tecniche e metodi di project management.

Il Project Manager

Il compito di un Project Manager è di gestire un progetto e portarlo a conclusione rispettando scadenze e budget. Il progettista pianifica un progetto, lo coordina e ne monitora l’andamento in modo da raggiungere gli obiettivi prefissati, fungendo da punto di contatto tra l’organizzazione che finanzia il progetto e tutte le parti coinvolte nella sua realizzazione. In alcuni casi è lo stesso Project Manager a proporre l’idea su cui si basa lo sviluppo del progetto, mentre in altri casi è chiamato a gestire progetti proposti da altri.

Non c’è mai fine all’ambizione è questo lo sa bene Vinciguerra che già punta ad altri lidi, suo prossimo obiettivo è l’internazionalizzazione della sua formazione con certificazioni estere.

 

Noleggio stampanti, Noleggio fotocopiatrici, Stampanti Napoli, Fotocopiatrici Napoli Sale Slot Festival della Musica e della Cultura a Napoli